Progetto di Cultura Alimentare

NEWS INCONTRI & EVENTI

A.s. 16/17

Launch your day with breakfast!       6 marzo 2017


Corriere.it

Scuola, dalla mensa alla Caritas. Ad Asti niente più sprechi nei piatti.

 

Dopo dieci anni, i docenti della scuola primaria Rio Crosio di Asti sono riusciti a far siglare l’accordo tra Comune e Caritas per distribuire quanto avanza dalla mensa scolastica agli indigenti del quartiere 

... read more ...

 

Come si dividono pasta, secondi e verdure

 

Ai bambini viene concessa la possibilità di prendere non l’intera porzione di ogni pietanza, ma la metà: se poi desiderano anche la parte che rimane, possono chiederla senza problemi.

 

La verdura, che è l’alimento di solito più scartato, viene servita da grandi contenitori centrali, in modo da poterne mettere anche solo una forchettata nel piatto degli studenti che non la amano.

 

Nessuno studente può scegliere di eliminare un cibo dal pasto, tutti devono avere nel piatto almeno una porzione, anche piccola, delle pietanze proposte (altrimenti i bambini vorrebbero mangiare solo pennette al pomodoro ed escluderebbero pesce e verdure).

 

Con questo sistema i bambini vengono responsabilizzati sul consumo di cibo, e in più tutto quello che avanza è cibo confezionato e riutilizzabile: non rimasugli inutili il cui unico destino possono essere i cassonetti della spazzatura.

 

Le confezioni vengono poi consegnate alla parrocchia Nostra Signora di Lourdes, dove ha sede la Caritas del quartiere, che ha una lista di indigenti a cui consegnarle.

 

Ogni giorno avanzano almeno 20/25 porzioni: cibo per altrettante persone in difficoltà che altrimenti non consumerebbero una cena dignitosa.

 

Nella scuola si sprecano: 125 pasti/mese per ogni classe di 25 bambini e un totale di 8900 pasti completi/anno.

... read more ...

 


Caramelle alle casse: la scelta coraggiosa

 

La catena di supermercati U2 del gruppo Unes ha deciso di togliere i dolciumi dalle avancasse entro il 2016, sostituendoli con prodotti sani, come gli snack alla frutta. Una decisione commerciale coraggiosa, che va incontro alle nuove sensibilità dei consumatori, all'insegna di una spesa consapevole. In questa posizione, i supermercati vendono oltre il 20% degli snack dolci, con una media di vendita superiore a qualsiasi altra area del punto vendita. Nel 2008 per prima in Europa la catena di supermercati francese Leclerc aveva fatto un annuncio analogo, seguita quest'anno in Inghilterra da Lidl e Tesco.

 


 04/07/2011 - Fondazione Umberto Veronesi

Olio extravergine d'oliva: elisir di lunga vita

 

Non è solo profumato e delizioso ma anche utile per la salute: tiene a bada i livelli di colesterolo cattivo (LDL), è una miniera di antiossidanti, previene l'ulcera, disintossica il fegato.

 




FOTO e VIDEO: tutte le foto e i filmati sono tratti da Internet e quindi di pubblico dominio, oppure gentilmente concessi dagli autori. In qualsiasi momento, chi non desiderasse apparire può chiedere di essere cancellato inviando una mail alla redazione.

 

Questo sito viene aggiornato senza alcuna periodicità. Perciò non è una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.

Tutto il materiale presente nel sito - testo, immagini e filmati -  è pubblicato a scopo divulgativo, senza fini di lucro. Eventuali violazioni di copyright segnalate dagli aventi diritto saranno rimosse immediatamente.